lunedì 3 gennaio 2011

∞ Meat Free Monday: cuoricini alle mandorle

Cuoricini alle mandorle - The Walrus

Buon Anno a tutti! Come state? Avete festeggiato? Io sono reduce da un weekendino mordi e fuggi in Liguria e... ancora non riesco ad abituarmi a questo freddo... Ah come si stava bene al calduccio con qualche grado in più, il vento tra i capelli e il profumo del mare. Ma, ormai siamo qui, per cui, perché non rendere un po' più coccoloso il lunedì?
Oggi per il Meat Free Monday abbiamo un dolcetto sfizioso, che, oltre ad essere davvero "di conforto", è anche praticamente a costo zero. Sì, perché è fatto con ingredienti di recupero. Dovete sapere che la Soyabella, la favolosa mucca del latte di soia che mi ha regalato mio marito, oltre a preparare del buon latte con soia, riso, avena etc, fa anche il latte di mandorle. E ogni volta che la mia mucca metallica produce latte, una parte del materiale vegetale viene scartato, ma non è da buttare via. 
Se tutti conosciamo l'okara, il residuo della produzione del latte di soia, ricco di sostanze nutritive e ottimo in sfiziose polpettine, anche producendo il latte di mandorla si ottiene una sorta di poltiglia mandorlosa che, ovviamente, non è da buttare via. Per cui, se anche voi avete prodotto del latte di mandorla, ecco che cosa potere fare con lo scarto. In mancanza dello scarto potete lasciare in ammollo le mandorle per una notte e poi tritarle con un minipimer e realizzare una ricetta molto simile.
Le dosi, essendo materiale di recupero, sono variabili.

Ingredienti per 15 cuoricini
- 15 mandorle pelate,
- il residuo della produzione del latte di mandorla (o circa 3 cucchiai di mandorle  messe in ammollo e tritate),
- 100 g. di cioccolato fondente in tavoletta senza latte,
- 1 cucchiaio di cocco in scaglie,
- 1 cucchiaio di zucchero di canna,
- 1 cucchiaino di malto di riso,
- 1 cucchiaino di rhum,
- 1 cucchiaino di cannella,
- 1 pizzico di sale

Cuoricini alle mandorle - The Walrus
Per prima cosa lasciamo fondere il cioccolato a bagno maria. Con l'aiuto di una pinza immergiamo nel cioccolato ancora caldo le mandorle, che poi metteremo su della carta da forno a raffreddare in frigorifero.
In una ciotolina mescoliamo tutti gli altri ingredienti eccetto il cocco, in modo da ottenere un composto ben legato e abbastanza dolce: purtroppo il residuo del latte di mandorle non è per nulla dolce, ma sa di mandorla, per cui abbondiamo con zucchero e spezie (sigh per lo zucchero, ma, in fondo, una coccola dolce se non è dolce che coccola è?). 
A questo punto prendiamo uno stampo per cioccolatini in silicone. Riempiamo le formine con del cocco in scaglie (che una volta sfornati i  biscottini sarà in superficie), poi aggiungiamo in ciascuno stampino il composto ottenuto fino a raggiungere metà capienza. Ora mettiamo  in ciascun cuoricino una mandorla ricoperta di cioccolato e infine richiudiamo il tutto con dell'altro composto. Inforniamo in forno già caldo a 180°C per 20' circa. Otterremo dei deliziosi biscottini con una mandorla al cioccolato al centro e con una deliziose superficie di cocco. Ottimi serviti con un buon bicchiere di latte di mandorla appena munto!

Buon Meat Free Monday!

2 commenti:

Francesca ha detto...

Oddddio come mi tenti Barbara...

The Walrus ha detto...

ti tento x le mandorle o per la soyabella? credo di essere già soyabella addicted...