giovedì 16 dicembre 2010

∞ Formaggio vegan episodio 2: il vegrino

Vegrino - The Walrus
Ricordate quel formaggio spalmabile che inizia per P. e dalla consistenza morbida e cremosa? 
Ecco, se siete intolleranti al lattosio dimenticatelo. Dimenticate le cheescake, il frosting dei cupcake e tutte quelle cose lì buonine buonine... Oppure no, sbagliato, si possono fare, tutte queste cose, tutto si può "There's nothing you can do that can be done" diceva una famosa canzone dei Beatles e io in questa cosa ci credo tantissimo soprattutto dopo aver scoperto l'intolleranza al lattosio per cui, spulciando quà e là mi sono imbattuta in questa ricetta facile e veloce che ho voluto replicare anche per chi non è vegano, ma intollerante, visto che solitamente chi è intollerante al lattosio non pensa di cercare nuove idee nei siti di ricette vegan.
Dunque, dopo la famosissima ricotta vegan, facilmente realizzabile e utilizzabile anche come base per creme, frosting e cheescake, ecco qui il vegrino, ovvero tomino veg, di gusto simile al formaggio che inizia per "P", ma anche alla crescenza.

Ingredienti e materiali
1 confezione di yogurt di soia (consiglio il Soyasun),
1/2 cucchiaino di sale,
1 tazza alta,
1 tovagliolo pulito,
delle bacchette giapponesi o altro bastoncino simile

Prendiamo lo yogurt di soia, versiamolo in una terrina, aggiungiamo sale e spezie a piacere, poi versiamo il tutto nel canovaccio pulito e teniamo sospeso il tutto su una tazza con l'aiuto di un bastoncino. 

How to make vegrino! - The Walrus
Lasciamo addensare il vegrino in frigorifero 3/4 giorni a seconda della consistenza, poi gustiamo come meglio preferiamo, spalmato sul pane, con le verdure, con l'aggiunta di spezie.
Nella foto iniziale vedete due vegrini realizzati sformando il composto con l'aiuto di un coppapasta e cosparsi uno di paprika, l'altro di sesamo. Vi consiglio anche l'abbinamento con erbe fresche o aromatiche, o ancora con noci e frutta secca. Provatelo con la rucola tritata o con la scorza di un limone grattugiato: vi stupirà!

Buon vegrino!

5 commenti:

Francesca ha detto...

Questo lo faccio!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Francesca ha detto...

ah, due cosine: per quante persone è con le dosi che hai dato tu? seconda cosa: io non mangio formaggio per una sorta di intolleranza al caglio...quindi ODIO il sapore di formaggio: questo lo ricorda tanto?

The Walrus ha detto...

ciao! allora con una confezione di yogurt da 200 ml esce quello che vedi in foto, direi per una persona. Il sapore è molto simile al formaggio spalmabile, ma il gustino di soia si sente comunque..

cristina b. ha detto...

che bella proposta, la farò senz'altro! io sono intollerantissima al lattosio e questa mi sembra un'alternativa moooolto interessante...
grazie e buon w-e

The Walrus ha detto...

Ciao Cristina e benvenuta sul mio blog. Grazie del commento! qui trovi tutte ricette senza latte, il formaggio mi manca molto, ma ogni tanto riesco a ovviare con questi stratagemmi... presto altre ricette!